Marisa

Marisa Significato (Glossario di Cucina di FraGolosi)

La marisa, dal francese “maryse”, è un attrezzo in plastica con spatola in gomma morbida o in silicone, con un’anima rigida, adoperata per prendere ciò che rimane sul fondo e sulle pareti delle pentole o delle ciotole, in modo da evitare che dissecchi.
La Marisa in cucina è uno degli accessori più utili e si utilizza per raccogliere il gelato o le creme da pasticceria.
In questa operazione viene avvantaggiata dall’avere uno dei lati arrotondato e, pertanto, adatto a raggiungere le parti curvilinee di un recipiente.
Simile ad un cucchiaio viene anche chiamata “lecca pentole o leccapentole”.

Benché la storia e l’origine della marisa sia sconosciuta, sono state elaborate diverse ipotesi sul suo nome:

  • Secondo alcuni studiosi del settore, il nome “marisa” deriverebbe da
    Maryse Monpetit (1512-1578), una pasticcera della Corte Reale di Francesco I di Francia.
    Ella avrebbe inventato la spatola al momento di confezionare per il re dei dolci d’avena.
    Il re Francesco li avrebbe tanto apprezzati da insignire la donna con il titolo di Baronessa, aggiungendo la particella nobiliare “De” al suo nome, che divenne Maryse De Monpetit.
    La spatola avrebbe,quindi, preso il nome da quello della donna.
  • Secondo un’altra versione, alla fine del XIX secolo il nome “maryse” sarebbe stato scelto da Léonard De Buyer per indicare un utensile di cucina.
    Su questo argomento si racconta un simpatico aneddoto.
    Léonard De Buyer era stato punito da bambino per avere indossato per gioco, come se fosse un elmo, un recipente unto d’impasto per torte, sporcando i suoi abiti domenicali.
    Diventato grande ed avendo ereditato l’azienda di famiglia specializzata nella fabbricazione di utensili di cucina, De Buyer inventò una spatola in caucciù in grado di raschiare ill fondo e le pareti di una pentola e la commercializzò con il nome “maryse”.
    Tale nome sarebbe diventato un marchio di fabbrica depositato dalla società De Buyer per il loro modello di utensile.
  • Infine, una terza versione attribuisce l’origine del nome “maryse” ad un errore.
    Durante uno show di Tele-Shopping di Pierre Bellemare, costui per sbaglio avrebbe invertito il nome dell’utensile di cucina con il nome di una sua compagna di squadra: Maryse Carson.
    Egli disse:
    “ Mia cara Spatola, ecco una Maryse che permetterà ai nostri spettatori di raschiare la pentola senza rovinarla!
    Avrebbe dovuto dire: Mia cara Maryse, ecco una spatola che permetterà ai nostri spettatori di raschiare la pentola senza rovinarla!
    Da quel momento in poi, l’utensile sarebbe stato chiamato “maryse”.

Qualunque sia l’origine del nome “marisa” quel che è certo che la spatola che prende questo nome è una delle più utilizzate in pasticceria.

Vai su