Cottura al vapore

Cottura al vapore
La cottura al vapore è una tecnica di origini orientali, utilizzata soprattutto in Cina e in Giappone.
Nel tempo la tecnica è diventata internazionale.
Consiste nell’esporre un alimento al vapore proveniente da acqua, spesso aromatizzata, in ebollizione.
lacottura al vapore non utilizza, dunque, né irraggiamento né contatto diretto con il fuoco o con il recipiente.
Per cuocere al vapore si utilizza una vaporiera o più semplicemente una pentola contenente una certa quantità d’acqua in leggera ebollizione.
All’interno del tegame si inserisce un cestello in bambù (o un colapasta metallico) dentro il quale si sistemano gli alimenti da cuocere.
Il vapore proveniente dall’acqua avvolge l’alimento, che cuoce assorbendo le note aromatiche provenienti dall’acqua.
Grazie a questa tecnica, l’alimento mantiene intatte le sue proprietà nutritive.
Il metodo di cottura è indicato per pesci, carni bianche e verdure.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti