A bagnomaria

Vota!
0/5 (0 Voti)

A bagnomaria
Tecnica di cottura, a calore indiretto, indicata per cuocere una pietanza delicata, che non deve bollire (per esempio flan, sformati, soufflé, mousse, salse…).
Consiste nell’immergere il recipiente che contiene la vivanda in un altro più grande riempito a metà di acqua, che viene mantenuta vicino all’ebollizione, senza mai arrivare a bollore.
Si usa anche per riscaldare preparazioni delicate o per fondere il cioccolato o altro.
Tale tipologia di cottura può essere adoperata sia sul fornello che al forno.
Nelle cucine professionali, la cottura a bagnomaria avviene in un particolare recipiente semisferico, chiamato “polsonetto”.

0/5 (0 Voti)
« Torna al Dizionario Gastronomico