Carta di riso

Vota!
0/5 (0 Voti)

Carta di riso
Le sfoglie di carta di riso, con cui si preparano gli Involtini primavera, sono chiamate in Vietnam “Banh nem” o più frequentemente “Trang banh”, che letteralmente significa “dischi di carta sottile”.
Vengono consumate in Cina, in Vietnam, in Tailandia e in tutto l’Oriente.
Vengono apprezzate anche nel resto del mondo.
Si trovano nei negozi etnici specializzati.
Sono preparate con farina di riso bianco traslucido, acqua, sale e farina di tapioca.
La pastella è appiattita al vapore ed essiccata al sole su stuoie di bambù.
Viene poi, tagliata in cerchi o in quadrati, di consistenza fragile e di spessore sottilissimo.
Le sfoglie sono praticamente insapori e, quindi, prendono un gusto diverso a seconda degli ingredienti della farcia.
Le sfoglie di carta di riso commercializzate sono vendute in sottili e croccanti sfoglie, avvolte di solito in cellophane.
Se sono troppo asciutte e quindi non flessibili, prima dell’utilizzo, per ammorbidirle vanno avvolte in un panno umido o, per abbreviare i tempi, immerse velocemente (20-25 secondi all’incirca) in acqua calda.

0/5 (0 Voti)
« Torna al Dizionario Gastronomico