Brasiera

Brasiera
Tegame adoperato per brasare carni rosse e bianche.
Nei tempi antichi, la brasiera era generalmente di ferro, di varia forma, dotata di un coperchio che conteneva le braci.
Altre braci venivano sistemate sul fondo del tegame.
La cottura, pertanto, alimentata dalle braci, avveniva nella parte mediana del tegame.
Oggi la brasiera è, generalmente di forma rettangolare, a fondo piatto e pareti verticali dritte, talvolta con angoli arrotondati.
È costruita in ferro o in ghisa ed è dotata di un coperchio a chiusura ermetica, che impedisce l’evaporazione del liquido di cottura e la conseguente dispersione dei succhi interni delle carni.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti