Pastigliaggio

Pastigliaggio
Impasto di fecola di patate, zucchero a velo, colla di pesce ed acqua, che viene adoperato per ricavarne delle decorazioni per dolci.
La pasta ottenuta è di colore bianco, morbida e malleabile.
Prima dell’utilizzo può essere colorata a piacere, aggiungendo dei coloranti alimentari liquidi.
Il pastigliaggio si conserva in frigorifero avvolto nella pellicola trasparente.
All’uscita dal frigorifero va manipolato e ritorna morbidissimo.
Quando si preparano le decorazioni, il pastigliaggio va, però, lavorato rapidamente.
Lasciato anche per poco tempo all’aperto, inizia a creparsi e non è più malleabile.
Una volta asciutte (dopo circa 6 ore), le decorazioni fatte con il pastigliaggio diventano durissime e non sono più commestibili.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti