Brillare

Vota!
0/5 (0 Voti)

Brillare

  • Sottoporre il riso o un altro cereale ad un processo, chiamato brillatura, che consiste nel togliere il rivestimento esterno per dare lucentezza ai chicchi. Si ottiene un riso raffinato, definito riso “bianco” o “brillato”. Esso, essendo stato privato del pericarpo, è meno ricco di sostanze nutritive (lipidi, minerali e vitamine) rispetto al riso non brillato.
  • Talvolta, impropriamente, nella preparazione di un risotto, si usa l’espressione “ fare brillare il riso” al posto di “fare tostare il riso”, procedura che consiste nel lasciare impregnare il riso nel grasso di cottura (quasi sempre burro), in modo che i chicchi diventino lucidi e semitrasparenti, restando nel contempo ben distaccati.
0/5 (0 Voti)
« Torna al Dizionario Gastronomico