Farina di grano o Farina tout court

Vota!
0/5 (0 Voti)

Farina di grano o Farina tout court
Il termine “farina” utilizzato da solo, senza alcuna specificazione, indica la farina di grano (o frumento).
Essa si distingue in farina debole, farina media o farina forte, a seconda della quantità di glutine che contiene.
La farina è una delle principali fonti di nutrizione umana.
Serve a preparare il pane, la pasta, gli impasti di vario tipo, i dolci, etc.
Entra, inoltre, nella preparazione di numerose pietanze.
Il cereale più coltivato in Italia è il frumento, che appartiene al genere “Triticum”.
In cucina si utilizza principalmente la farina di grano, che si distingue in grano tenero (Triticum aestivum) e grano duro, chiamato semola (Triticum durum).
Il grano tenero è usato nella preparazione di pasta all’uovo, nella pasticceria e nella panificazione, quello duro per la preparazione della pasta (ma anche di particolari tipi di pane).

0/5 (0 Voti)
« Torna al Dizionario Gastronomico