BIFTEKI

Ricetta Bifteki

I bifteki sono una delle più famose ricette tradizionali greche.
In Grecia vi è una netta differenza tra polpette ed hamburger.
I bifteki sono delle polpette di carne macinata, che in Grecia vengono preparate con carne di agnello, di maiale o di vitello (carni talvolta combinate tra loro).
Si distinguono dagli hamburger per la presenza di cipolla (che in Grecia è utilizzata secca) e di erbe aromatiche come origano, timo, cumino e prezzemolo.
I bifteki da noi suggeriti sono una delle più apprezzate varianti del piatto.
Contengono al loro interno del formaggio feta.
Quest’ultimo, sciogliendosi durante la cottura, rende l’interno delle polpette cremoso e morbido, aggiungendo ancora più gusto alla pietanza.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per i bifteki: 600 g di carne di vitello macinata (o 400 g di carne di vitello e 200 g di carne di maiale), la mollica di 4 fette di pane raffermo, 1 cipolla tritata finemente, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, 1 cucchiaio di menta tritata, ½ cucchiaino di cumino in polvere, 2 cucchiai di aceto bianco, ½ cucchiaino di origano, ½ cucchiaino di timo, 2 uova piccole (o uno grande), olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
Per farcire: 200 g di feta.

PREPARAZIONE

Tritare la carne (o le carni) 2-3 volte.
Lasciare appassire a fuoco medio-basso la cipolla in 2 cucchiai di olio, senza farle prendere colore, poi lasciarla raffreddare.
Spezzettare il pane ed immergerlo nell’acqua.
Lasciarlo ammorbidire, poi strizzarlo e metterlo in un’insalatiera.
Unire le carni macinate, la cipolla, le uova, il prezzemolo, l’origano, il timo, l’aceto e il pepe.
Impastare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungere in ultimo il sale e impastare nuovamente.
Coprire l’impasto con la pellicola alimentare e metterlo in frigorifero per almeno un’ora.
Il tempo di riposo darà modo alla carne di impregnarsi dei sapori e dei profumi degli altri ingredienti.

Trascorso il tempo indicato, tritare al coltello il formaggio feta.
Ungere le mani d’olio e dividere l’impasto in 4 porzioni delle medesime dimensioni.
Appoggiare la prima porzione su un foglio di carta da forno ed appiattirla fino a formare un rettangolo di spessore uniforme.
Versare al centro dell’impasto un mucchietto di feta, facendo attenzione a lasciare spazio attorno ai bordi.
Con l’ausilio della carta forno richiudere l’impasto, spingendo i bordi fino a ricoprire il formaggio.
Poi, chiudere bene le estremità del bifteki.
Formare con lo stesso metodo gli altri bifteki.

A questo punto esistono due scuole di pensiero: infarinare o non infarinare i bikteki prima di passarli in padella.
Ciascuno decida liberamente in merito.

Scaldare un po’ d’olio in una padella antiaderente
Fare cuocere i biftaki da entrambi i lati a fuoco medio e a padella coperta.
Occorreranno all’incirca 6-7 minuti per lato.
A cottura ultimata, posare i bifteki su carta da cucina, in modo da assorbire l’unto in eccesso.
Trasferirli, poi, su un piatto da portata e bagnarli con qualche goccia di succo di limone.
Servire i bifteki con pita e alimenti a scelta tra patatine, insalata, riso pilaf, salsa tzatziki o altro.

VARIANTI

Esistono altre modalità di cottura dei bifteki:

  • Cuocere i bifteki (senza infarinarli) sulla griglia del forno preriscaldato a 200°C.
    Dopo 15 minuti, girarli dall’altro lato e proseguire la cottura per altri 10-15 minuti.
  • Cuocere i bifteki a vapore.
    Occorreranno all’incirca 8 minuti.
  • Ungere d’olio i bifteki e grigliarli al barbecue 8 minuti per ciascun lato.
    I tempi di cottura sono puramente indicativi, in quanto dipendono dalle dimensioni dei bifteki.

CURIOSITÀ

“Bifteki” (polpetta) è la forma singolare del plurale “biftekia” (polpette).
Il nome deriva dalla parola francese bifteck, che significa bistecca.
Nel riferirsi a più polpette sarebbe grammaticalmente più corretto utilizzare la parola plurale “biftekia”.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.