CAPONE AL FORNO

Il Capone al Forno è un secondo piatto di pesce semplice da preparare ma molto gustoso.
La Ricetta, gli Ingredienti e i Consigli.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per la preparazione:
4 filetti di pesce capone, olio extravergine d’oliva, sale.
Per la panatura:
circa 250 g di pangrattato, 1 ciuffetto di prezzemolo, 2 cucchiai di parmigiano, la scorza grattugiata di 1 limone, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Sistemare il pangrattato in una ciotola ed unire la scorza grattugiata di ½ limone, il prezzemolo tritato, il parmigiano, il sale ed il pepe.
Mescolare con cura e mettere da parte.
Versare un po’ d’olio in un piatto fondo ed unirvi la rimanente scorza di limone ed un pizzico di sale.
Mescolare e lasciare insaporire per 10 minuti.
Nel frattempo, sciacquare i filetti di capone ed asciugarli tamponandoli con carta assorbente da cucina.
Passare un filetto di capone alla volta, da entrambi i lati, prima nell’olio e subito dopo nel pangrattato condito.
Pressare la panatura con una mano, in modo da farla aderire perfettamente.
È facoltativo procedere ad una seconda panatura.

Appoggiare il filetto di capone panato su una teglia rivestita con carta da forno appena unta d’olio.
Ripetere la stessa operazione per gli altri filetti di pesce.
Una volta panati tutti i filetti, dopo averli sistemati nella teglia, bagnarli con un filo d’olio.
Preriscaldare il forno a 200°C ed infornare i filetti di capone per circa 15-20 minuti o fino a quando diventeranno croccanti e dorati.
Avere l’accortezza di girare i filetti a metà cottura.
A cottura ultimata, sollevare delicatamente i filetti di capone con una spatola e trasferirli su un piatto da portata.
Guarnire con fettine di limone e servire subito.

A PROPOSITO DI CAPONE AL FORNO

  • Il pesce capone al forno è un secondo piatto perfetto nella sua semplicità.
  • La cottura al forno alleggerisce l’apporto calorico senza nulla togliere al gusto.

QUALCHE NOTIZIA SUL PESCE CAPONE

Il Capone (a Messina “u pisci capuni”) è un pesce azzurro ricco di proteine, di sostanze minerali (calcio, ferro, fosforo, iodio, selenio), di vitamine dei gruppi A e D, di omega 3 che svolge azione antiossidante e contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna, a proteggere il cuore, a migliorare la circolazione sanguigna e ad abbassare il colesterolo.
Il Capone è un pesce osseo pelagico, appartenente alla famiglia dei Coryphaenidae.
È diffuso in tutto il Mediterraneo e nelle acque calde, tropicali e subtropicali, dell’Atlantico, del Pacifico e dell’Oceano Indiano.
In italiano il pesce viene chiamato lampuga.
Altri nome sono: capone, capuni, pisci capuni, pauni, lambucha, contaluzzo, cataluzzo,corifera, corifera cavallina, pappagallo, pappahalle, ajaccio, lecciutte, etc.
Il Capone ha corpo allungato, con profilo frontale arrotondato e coda fortemente forcuta.
La livrea è grigio azzurra, tendente al blu sul dorso e al giallo su fianchi e ventre.
Nei mari italiano il peso del pesce catturato varia da 3 etti a 7-8 chilogrammi.
Frequentemente, però, nelle pescherie il peso oscilla all’incirca tra gli 8 etti e il chilogrammo.
Il capone un pesce molto utilizzato nella cucina siciliana: viene consumato fritto a cotoletta, in umido, al forno, ad involtino, a beccafico, a ghiotta, alla marinara, al cartoccio, in agrodolce, con la cipollata, etc.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.