Coniglio ad agrodolce
Lascia una Recensione!
0/5 (0 Voti)

Il coniglio ad agrodolce è un secondo piatto a base di carne bianca, dal gusto stuzzicante e invitante.
La ricetta è tipica della cucina siciliana, nella quale è molto apprezzato il gusto agrodolce, ottenuto mescolando un ingrediente dolce (lo zucchero) con un ingrediente acido (l’aceto).

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

un coniglio a pezzi di circa 1,2 kg, due cucchiai di zucchero, 2 cipolle medie, qualche foglia di alloro, aceto di vino bianco q.b., olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Tagliare il coniglio in pezzi regolari e non troppo grandi.
Metterli in una terrina e bagnarli con l’aceto e due foglie di alloro.
Lasciare marinare i pezzi di coniglio, per circa due ore, girandoli di tanto in tanto.
Sbucciare le cipolle, sciacquarle e affettarle finemente.
Scaldare in un tegame 3 cucchiai di olio e lasciarvi imbiondire la cipolla.
Unire il coniglio marinato, qualche foglia di alloro, sale e pepe.
Coprire con un coperchio e fare rosolare.
A cottura quasi ultimata, aggiungere ½ bicchiere di aceto in cui sono stati sciolti due cucchiai di zucchero. Lasciare cuocere, a fuoco basso e a tegame coperto, per circa 45 minuti.
Se è necessario, durante la cottura aggiungere un po’ d’acqua calda.
A cottura ultimata, trasferire il coniglio ad “agrodolce” su un piatto da portata e servirlo subito.

Lascia una Recensione!
0/5 (0 Voti)

LASCIA UN COMMENTO ALLA RICETTA

Please enter your comment!
Please enter your name here