QUALE OLIO O GRASSO UTILIZZARE PER FRIGGERE

Alcuni dei consigli presenti provengono da suggerimenti tramandati da generazione in generazione, altri sono stati raccolti tramite un processo di “passaparola”.
Leggi il nostro consiglio su quale olio o grasso utilizzare per friggere.
Buona lettura!

Quale olio o grasso utilizzare per friggere:
Pur se in commercio si trovano numerosi oli per friggere, il migliore resta sempre l’olio extravergine d’oliva.
Esso ha, infatti, un punto di fumo alto.
Anche lo strutto ha un alto punto di fumo.
Il punto di fumo è facilmente individuabile dal momento che un qualsiasi olio o un grasso, esposto a temperature alte, ad un certo punto inizia a fumare e diventa dannoso.
Il punto di fumo è, pertanto, la temperatura massima che qualsivoglia olio o grasso animale o vegetale (strutto, burro o margarina) possono raggiungere, prima di decomporsi, formando l’acroleina, una sostanza nociva alla salute.
Qui di seguito si indica il punto di fumo di alcuni oli e grassi, a partire dal punto di fumo più alto (e quindi più adatto alla frittura):

OLI E GRASSI A PARTIRE DAL PUNTO DI FUMO PIU’ ALTO

OLI E GRASSI PUNTO DI FUMO
Olio extravergine d’oliva 180°C
Strutto 180°C
Burro chiarificato (non contenente acqua) 180°C
Olio di sesamo 175°C
Olio di arachide 160°C
Olio di mais o granturco 160°C
Olio di soia 160°C
Olio di noce 160°C
Olio di girasole 110°C
Burro non chiarificato (contenente acqua) 100°C

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.