I Panini all’olio si presentano con una crosta leggermente croccante ed una mollica morbida e fragrante.
Vengono preparati con un mix di farine, lievito, acqua, olio e sale.
L’elemento caratterizzante la ricetta è la quantità di olio che viene aggiunta all’impasto: 50 ml di olio extravergine d’oliva su 500 g di farina.
L’olio, oltre a conferire morbidezza ai panini, li rende saporiti e profumati.
Il risultato è, dunque, soddisfacente!

16 Novembre 2022 / Aggiornata il 16 Novembre 2022

Ricetta Panini all’Olio

di FraGolosi

Categoria: Pizze, Focacce e Rustici

Tempo totale: 55 min più lievitazione

Panini all'olio Panini all'olio
  • Tempo di preparazione
    Tempo di Preparazione 25 minuti più lievitazione
  • Tempo di cottura
    Tempo di Cottura 30 min
  • Porzioni
    Porzioni 8
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Italiana

Panini all’Olio: Ricetta di FraGolosi

Ingredienti, Preparazione passo passo e Consigli



Scopri altre buonissime ricette in queste raccolte:

SfiziRicette con OlioRicette di Panini

INGREDIENTI PER 8 PANINI:

    • 250 g di farina 00 più quella per lo spolvero

    • 250 g di farina manitoba

    • 1 cucchiaino di zucchero

    • 10 di lievito di birra fresco (o 3 g di lievito disidratato)

    • 50 ml di olio extravergine d’oliva

    • 300 ml di acqua appena intiepidita

    • 6 g di sale fino

Come preparare i Panini all’Olio

Preparazione

Sciogliere il lievito in poca acqua tolta dalla quantità totale.
Unire lo zucchero e lasciare agire per una decina di minuti
Setacciare assieme le due farine e prelevarne 100 g.
Mettere in una ciotola i 100 g di farina ed unire il miscuglio a base di lievito e 135 ml di acqua appena intiepidita.
Impastare, formare un panetto omogeneo e coprire con la pellicola alimentare.
Lasciare lievitare per 20 minuti in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria.
Quando sulla superficie del panetto inizieranno ad apparire delle bollicine, aggiungere la rimanente farina, l’olio, il sale e l’acqua rimasta.
Impastare fino ad amalgamare gli ingredienti, poi trasferire la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata e lavorarla energicamente per circa 10 minuti.

Ottenuta una pasta soda (ma nel contempo morbida), elastica e non appiccicosa, formare una palla ed inserirla in una boule con il fondo unto d’olio, quindi fare un taglio a croce sulla sua superficie.
Coprire la boule con la pellicola alimentare e mettere la pasta a lievitare per circa 2 ore nel forno spento, ma con la luce accesa.

Raddoppiato il volume della pasta, estrarla dal forno e trasferirla nuovamente sulla spianatoia leggermente infarinata.
Degassare la pasta e dividerla in 8 panetti de medesimo peso.
Modellare i panetti, dando loro la forma preferita.
Effettuare delle incisioni sulla loro superficie.
Trasferire i panini, distanziandoli, su una teglia rivestita di carta da forno, coprirli con la pellicola alimentare e metterli a lievitare nuovamente per circa 45-60 minuti nel forno spento, ma con la luce accesa.

A lievitazione quasi ultimata, preriscaldare il forno a 190°C, in modalità statica (o a 180°C, in modalità ventilata).
Appoggiare sul fondo del forno una ciotolina in acciaio inox contenente dell’acqua.
Quest’ultima, evaporando durante la cottura dei panini all’olio, impedirà che essi si asciughino troppo.
Tenere, comunque presente che l’inserimento della ciotola contenente acqua è consigliabile solo in presenza di un forno elettrico.

Una volta raddoppiato il volume dei panini, cuocerli nel forno già caldo per 20 minuti.
Abbassare il forno di 10°C e proseguire la cottura per altri 10-15 minuti.
Controllare a vista le fasi finali della cottura.
A cottura ultimata, estrarre dal forno i panini all’olio e lasciarli raffreddare su una griglia.

VARIANTE

Dopo avere modellato i panini all’olio, cospargerli di semi di sesamo.

CONSERVAZIONE

Una volta freddi, i panini all’olio possono venire congelati.
In alternativa, si possono conservare per 2-3 giorni in un apposito sacchetto per alimenti o nel tipico sacchetto di tessuto destinato alla conservazione del pane.

TENERE PRESENTE CHE

La quantità di acqua da inserire nell’impasto è puramente indicativa, in quanto
dipende dalla capacità di assorbenza delle farine.
Pertanto, potrebbe essere necessario diminuire o aumentare la quantità dell’acqua da noi indicata.

5/5 (1 Voto)

ALTRE RICETTE E CONSIGLI

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Ricette originali e tradizionali, sfiziose, facili e veloci. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento alla Ricetta Panini all’Olio

Chiedici un approfondimento su come si fa, lasciaci un messaggio e se hai provato la ricetta facci sapere come è andata.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter!

Vai su