Fettuccine con ratatouille di verdure
Vota!
0/5 (0 Voti)

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

320 g di fettuccine, 2 melanzane, 2 zucchine, 1 peperone rosso, 2 carote, 2 scalogni, 1 spicchio d’aglio, 1 mazzetto di basilico, 500 g di pomodori rossi maturi, 1 costa di sedano, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Per prima cosa, nettare e tagliare le verdure.
Sbucciare le melanzane e tagliarle a fette.
Immergerle per 20 minuti in acqua salata e, successivamente, scolarle e tagliarle a pezzi.
Lavare le zucchine, spuntarle e tagliarle in pezzetti.
Raschiare le carote e lavarle accuratamente.
Eliminarne le estremità e ridurle a dadini.
Lavare il peperone ed eliminare il picciolo, i semi ed i filamenti bianchi.
Tagliarlo prima a falde e, poi, a cubetti.
Immergere, poi, i pomodori in acqua bollente per 1 minuto.
Scolarli e pelarli, eliminando i semi.

Versare 3 cucchiai di olio in una padella antiaderente.
Rosolare lo scalogno e l’aglio tritati finemente, lasciandoli appassire a fuoco basso assieme al sedano sminuzzato.
Aggiungere le carote e lasciarle rosolare per 5 minuti assieme 2 cucchiai di acqua.
Unire il peperone e portarlo a cottura, aggiungendo, al bisogno, un mestolino d’acqua calda.
Aggiungere, quindi, i pomodori ed insaporire di sale e di pepe.
Portare il tutto a cottura, dopo aver aggiunto il basilico lavato e spezzettato a mano.
A parte, rosolare in altri 3 cucchiai di olio le melanzane e lasciarle cuocere per una decina di minuti.
Unire, poi, le zucchine e lasciare cuocere il tutto per circa 15 minuti.
Appena le verdure saranno cotte ed ammorbidite, versarle in un unico tegame.
Mescolarle accuratamente e continuare la cottura per altri 5 minuti.
Prima di spegnere, aggiustare di sale e di pepe.
Lessare le fettuccine in abbondante acqua salata.
Scolarle al dente e condirle con le verdure stufate.
Servirle subito.

NOTE E CONSIGLI

  • La “Ratatouille”è un piatto povero, tradizionale della Provenza.
  • Il nome completo della pietanza è “ratatouille niçoise”, in quanto essa è originaria di Nizza.
  • Si tratta di una pietanza preparata con verdure stufate, cotte separatamente e, poi, riunite in un unico tegame.
  • Una preparazione simile à la sicilianissima “caponata”.
  • Nella ricetta originale francese non sono previste le melanzane, che vengono, invece, utilizzate, nella ratatouille nostrana.
  • La ratatouille, oltre che come condimento della pasta, può essere servita come contorno o può essere utilizzata per accompagnare il riso.

ETIMOLOGIA DEL TERMINE E NOTIZIE STORICHE

  • La parola Ratatouille deriva dal termine occitano “ratatolha”.
  • L’occitano o lingua d’oc è una lingua romanza, parlata fin dai tempi antichi nel sud della Francia.
  • Sopravvive ancora in alcune zone della Francia meridionale, nel Principato di Monaco ed in alcune valli spagnole ed italiane.
  • In Francia la lingua occitana, nel tempo, ha lasciato il posto alla lingua d’oil, che ha preso il sopravvento diventando, attraverso modifiche e trasformazioni, il francese attuale.
  • Il termine “ratatolha” corrisponde al verbo francese “touiller”, che ha il significato di “rimestare, mescolare”.
0/5 (0 Voti)

RICETTE SIMILI E CONSIGLI

2 Commenti

    • Ciao Cristina, le carote vanno cucinate per prime in quanto hanno tempi di cottura leggermente più lunghi. Per quanto riguarda le verdure è possibile tagliarle a proprio gusto. A presto 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here