UOVA AD OCCHIO DI BUE (O AL TEGAMINO)

INGREDIENTI A PERSONA

uno o due uova a persona, olio extravergine d’oliva o burro, a seconda delle preferenze, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Versare un paio di cucchiai d’olio in una larga padella di ferro o antiaderente.
Fare scaldare il condimento a fuoco moderato e, poi, versare un uovo per volta, dopo averne verificato la freschezza rompendolo in un piattino.
Fare cuocere per qualche minuto, tenendo presente che l’albume deve essere ben rappreso, ma non bruciacchiato, ed il tuorlo deve restare fluido e appena tiepido.
Salare e pepare le uova ad occhio di bue e fare scivolare nel piatto di portata.

NOTE E CONSIGLI

  • La presenza di bollicine sull’albume indica che l’uovo è stato cotto ad una temperatura troppo elevata.
    Punzecchiare le bollicine ed abbassare la fiamma.
  • L’uovo al tegamino si sala alla fine perché il sale tende a macchiare il tuorlo.
  • In Sicilia l’uovo al tegamino viene chiamato uovo “ad occhio di bue”, perché, una volta cotto, somiglia all’occhio del ruminante.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



1 Commento
  1. Gianna Signorini ha scritto

    Anch’io le faccio così, ma aggiungo due gocce d’aceto sul piatto di portata in modo che rimangano sotto le uova. Fanno la differenza!

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.