Come preparare gli Involtini di pesce spada
Vota!
0/5 (0 Voti)

Alcuni dei consigli presenti provengono da suggerimenti tramandati da generazione in generazione, altri sono stati raccolti tramite un processo di “passaparola”.
Leggi il nostro consiglio su Come preparare gli Involtini di pesce spada.
Buona lettura!

Come preparare gli Involtini di pesce spada:

Gli Involtini di pesce spada sono una preparazione tipica della cucina siciliana.
A Messina, patria del pesce spada, vengono chiamate “Braciole”.
A seconda delle località gli involtini di pesce spada vengono farciti con ripieni diversi, ma il modo di realizzarli non si differenzia.
Per prima cosa occorre comprare delle fettine sottilissime di pesce spada di circa 2-3 mm di spessore, che i pescivendoli ottengono da un taglio particolare ricavato dalla pancia, che somiglia per forma ad un triangolo.
Disporre le fettine di pesce spada l’una accanto all’altra sul piano di lavoro con la parte più stretta allungata verso l’alto.
Riempire ogni fetta con la farcia prescelta.
Iniziare, poi, ad avvolgere ogni involtino, girando, per prima cosa, verso l’interno i due lembi (a destra ed a sinistra rispetto a chi sta avvolgendo).
Arrotolare, poi, dal basso verso l’alto, in modo da formare un piccolo involtino di forma cilindrica ed infilarlo in uno spiedo di legno o fermarlo con un paio di stuzzicadenti.
Proseguire così fino al termine delle fettine.
Cuocere gli involtini sulla brace o, in alternativa, sulla bistecchiera di ghisa o su quella elettrica, irrorandoli, durante e dopo la cottura con un’emulsione a base di olio, limone, aglio, prezzemolo ed origano, chiamata “sammurigghiu”.

0/5 (0 Voti)

RICETTE SIMILI E CONSIGLI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here