TORTA A FORMA DI CUORE

Ricetta-FraGolosi.it
Vota la Ricetta o il consiglio

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Per la pasta frolla:
450 g di farina 00, 300 g di burro, 150 g di zucchero, 4-5 tuorli, un aroma a piacere (vaniglia, la buccia grattugiata di un limone non trattato, la buccia grattugiata di un’ arancia, una fialetta di rhum o altro liquore), un pizzico di sale.
Per la crema pasticcera alla normanna:
2 cucchiai scarsi di farina, 2 tuorli d’uovo, 2 cucchiai di zucchero, 1 bicchiere di latte, 1 pizzico di vanillina oppure un po’ di scorza di limone grattugiata, 1 vasetto di marmellata di mele, 1 bicchierino di vino moscato.
Per decorare:
2 kiwi, 1 confezione di ananas sciroppato, 1 confezione di ciliegie sciroppate, 1 confezione di pesche sciroppate.

PREPARAZIONE

Preparazione del guscio di pasta frolla:
Versare sulla spianatoia la farina a fontana.
Mettere nel centro il burro e lo zucchero.
Iniziare ad impastare senza alcun liquido, facendo “sabbiare” la farina, il burro e lo zucchero.
Occorre, cioè, ridurre in sabbia questi ingredienti, pizzicandoli velocemente con le dita.
Unire, poi, il sale, l’aroma ed amalgamare il tutto.
A questo punto, unire le uova ed impastare velocemente, fino a formare una pasta morbida ed omogenea.
Fare una palla, avvolgere la frolla nella pellicola trasparente e riporla in frigorifero, coperta, per almeno 30-40 minuti.
Stendere, poi, in modo da ottenere una sfoglia piuttosto sottile.
Rivestire la teglia, precedentemente unta di burro, facendo in modo da realizzare un cordoncino tutto intorno al bordo della frolla.

Bucherellare con i rebbi di una forchetta il guscio di pasta ancora crudo.
Coprirlo con un foglio di carta da forno e riempirlo interamente con fagioli secchi.
Cuocere nel forno già caldo a 180-200° per 15 minuti circa.
Togliere la carta ed i legumi ed infornare il guscio per altri 5 minuti, in modo che il fondo asciughi bene.
Lasciare raffreddare il guscio e sfornarlo.
Preparazione della crema pasticcera alla normanna:
Con un cucchiaio di legno lavorare i tuorli d’uovo e lo zucchero per circa 5 minuti.
Intanto fare bollire il latte con la vanillina o il limone grattugiato.
Versare, a poco a poco, a freddo, la farina setacciata nella crema di uova e zucchero, mescolando accuratamente.
Unire anche il latte e continuare a mescolare.

Sbattere ancora un poco e, poi, unire ¾ della marmellata di mele ed il vino.
Mettere la casseruola sul fuoco e fare bollire per 5-10 minuti, mescolando continuamente, fino a quando il composto raggiungerà la giusta consistenza.
Lasciare intiepidire la crema, coperta con la pellicola trasparente, in modo che non formi il “velo” (oppure mescolarla di tanto in tanto).
Preparazione della frutta.
Sbucciare i kiwi e tagliarli a fettine.
Tagliare a fette anche la frutta sciroppata, precedentemente scolata.
Montaggio del dolce:
Riempire il guscio di crema alla normanna e livellarla.

Passare, quindi, alla decorazione del dolce, in base alla creatività personale.
Si consiglia di precedere per file alternate, disponendo le fettine di frutta (tranne le ciliegie) leggermente sovrapposte.
Una volta ultimata la decorazione, scaldare in un pentolino la marmellata di mele rimasta con due cucchiai di succo di limone o di sciroppo di una della frutta sciroppata utilizzata per decorare.
Appena si riscalderà, versarla sulla frutta e distribuirla con una spatola da pasticceria o con un pennello, in modo che, solidificandosi, tenga unita la frutta e, nel contempo, la renda lucida.
Fare rassodare il tutto e servire.

NOTE E CONSIGLI

  • L’impasto della pasta frolla va lavorato velocemente perché teme il calore, anche quello delle mani.
    Pertanto, quando si impasta, è opportuno raffreddare più volte le mani sotto il getto dell’acqua fredda.
    Non tutti, però, sono d’accordo su questo consiglio.
  • Se nonostante gli accorgimenti, la pasta tendesse a sfaldarsi, un buon rimedio è impastarla nuovamente con un albume ed un po’ di acqua fresca.
  • Se, invece, dovesse rompersi, impastarla di nuovo velocemente.
  • Evitare di cuocere troppo la pasta frolla.
    Sfornarla quando è ancora morbida, dal momento che si indurirà raffreddandosi.
  • Per una pasta frolla meno ricca di calorie, sostituire 25 g di burro con un cucchiaino di lievito.
    Non farà ingrassare troppo e sarà ugualmente friabile.
  • Alcuni aggiungono all’impasto il burro appena uscito dal frigorifero e ridotto in minutissime parti.
    Altri lo preferiscono a temperatura ambiente.
  • Comunque si decida di utilizzare il burro, è preferibile evitare di preparare la pasta frolla nelle giornate eccezionalmente afose.
  • I fagioli, utilizzati per rivestire il guscio, non vanno buttati, ma conservati in un recipiente di vetro con coperchio ed utilizzati per altre preparazioni simili.
  • La frutta sciroppata può essere sostituita da frutta fresca di stagione.
  • Al posto della crema alla Normanna si può preparare una classica crema pasticcera o una crema al cioccolato.
  • Come gelatina si può utilizzare una bustina di gelatina per dolci, già pronta.
    In questo caso, unire all’impasto tutta la marmellata di mele.

CURIOSITA’

Questa torta è molto indicata per la festa di S.Valentino (14 Febbraio).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here