GELATO AL PUNCH

Gelato al punch
Vota la Ricetta o il consiglio

Il Gelato al Punch, è caratterizzato dall’armonico connubio tra il gusto agrumato dei limoni e delle arance ed il gusto di quella che è una tra le più antiche bevande conosciute in tutto il mondo: il tè.
La Ricetta, gli Ingredienti e i Consigli.

INGREDIENTI

250 g di zucchero, 1 bustina di vanillina, 1 l d’acqua, 3 arance di Sicilia, 2 limoni di Sicilia, ½ l di tè assai forte.

PREPARAZIONE

In un tegame versate lo zucchero e la vanillina.
Unite l’acqua e fate bollire per 3 minuti.
Nel frattempo, con un pelapatate asportate la buccia degli agrumi e buttatela nello sciroppo bollente, ma tolto dal fuoco.
Lasciate le bucce in infusione per circa un’ora.
Unite, poi, il ed il succo delle tre arance e dei due limoni.
Mescolate con cura e filtrare il composto.
Lasciate raffreddare bene il composto, prima di versarlo nella gelatiera.
Seguite, poi, le istruzioni del fabbricante.

ETIMOLOGIA DEL TERMINE “PUNCH”

Punch è una parola di etimo incerto.
Sembra che il nome “Punch” derivi da pañca, una parola dell’antica lingua sanscrita (appartenente, come il greco e il latino alla famiglia delle lingue indoeuropee) che avrebbe come significato “cinque”.
La radice indoeuropea é uguale a quella che ritroviamo nel greco “pente” e nel latino “quinque”.
Infatti in origine era composta da cinque ingredienti (acqua, alcool, sciroppo di zucchero, buccia di arancia e/o di limone, aromi di varia natura).
La radice indoeuropea della parola sanscrita è uguale a quella che ritroviamo nel greco “pente” e nel latino “quinque”.
Per adattamento il termine “ponch” è diventato in italiano “pònce”.
La diffusione della bevanda, che generalmente viene consumata calda, è dovuta alla presenza degli inglesi in India, che restò sotto il dominio britannico dal 1876 al 1947.
Essi diffusero in tutta Europa la conoscenza del punch.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here