ARANCINI AL RAGÙ

INGREDIENTI PER CIRCA 20 ARANCINI

Per la preparazione:
1 kg di riso, 200 g di burro, 4 uova intere, 100 g di parmigiano grattugiato, 250 g di pasta filata a dadini, 250 g di prosciutto cotto a dadini, sale.
Per il ragù:
1 kg di carne macinata mista di suino e di manzo, 250 g di piselli, 1 l di passata di pomodoro, 1 bicchiere di vino rosso (facoltativo), 1 cipolla, 1 cucchiaio colmo di concentrato di pomodoro, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
Per la panatura:
albumi d’uova q.b., pangrattato q.b.
Per friggere:
olio di semi di arachidi.

PREPARAZIONE

Preparare un ragù molto ristretto.
A tal fine, in una padella soffriggere in un po’ d’olio la cipolla tritata e, appena sarà leggermente dorata, unire la carne macinata.
Lasciarla sigillare e sfumarla con il vino rosso.
Lasciare evaporare la componente alcolica ed aggiungere i piselli, la passata e il concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere d’acqua calda.
Aggiustare di sale e di pepe e lasciare cuocere, a fuoco bassissimo e a tegame coperto, per almeno un’ora.

A cottura quasi ultimata, togliere il coperchio e lasciare restringere il ragù.
Fare cuocere il riso nell’acqua leggermente salata e scolarlo al dente.
Versarlo in una ciotola, aggiungere il burro, il parmigiano grattugiato e le uova sbattute.
Mescolare accuratamente.
Fare raffreddare il riso allargandolo sul piano di lavoro o su un vassoio per alcune ore.
Passare, quindi, alla realizzazione degli arancini.

Mettere in una mano un po’ di riso, formare al centro una cavità ed inserirvi un po’ di ragù, un paio di pezzetti di formaggio e qualche dadino di prosciutto cotto.
Coprire con altro riso, dando alla preparazione la forma tipica di un arancino.
Passarlo nell’albume montato a neve e, poi, nel pangrattato.
Procedere allo stesso modo fino al termine degli ingredienti.

Una volta pronti tutti gli arancini, friggerne pochi alla volta in abbondante olio caldo, rigirandoli spesso in modo che prendano un colore dorato uniforme.
Metterli via via a d asciugare su carta assorbente da cucina.
A frittura ultimata, trasferire gli arancini al ragù su un piatto da portata e servirli ben caldi.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


4 Commenti
  1. valentina ha scritto

    una variante per la panatura degli arancini può essere mischiare la mollica con la polenta e invece dell’uovo preparare una pastella con acqua e farina qb. il risultato è molto croccante. Un saluto affetuoso e grazie per le buonissime ricette continuate cosi ….

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Valentina, grazie mille per la tua variante sulla panatura degli arancini! Grazie anche per l’affetto 🙂 A presto!

  2. Carmen ha scritto

    scusate ripetete la ricetta al ragù che nel spiegare come preparare il sugo manca qualcosa.. cioè quandomettere il vino è piselli x esempio.. io lo so .. ma chi non lo ha mai fatto rimarrà in aria scusate..

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Carmen, abbiamo approfittato della tua segnalazione per descrivere la ricetta in modo più dettagliato. Come puoi vedere il vino si sfuma dopo che la carne è stata sigillata. Comunque, tieni presente che è facoltativo inserirlo. A presto!

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.