ARANCINI MESSINESI

Gli Arancini Messinesi sono dei rustici tipici di Messina.
La panatura croccante degli arancini accompagna un ripieno gustoso e filante di ragù e formaggio.
Insieme alla focaccia tradizionale e ai classici pitoni, gli arancini rientrano tra i rustici messinesi più amati.
La Ricetta degli arancini alla messinese, gli Ingredienti e i Consigli.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE (circa 20 arancini Siciliani)

800 g di riso, 1 bustina di zafferano (circa 0,15 g), 3 uova, 100 g di burro, 200 g di parmigiano grattugiato.
Per il ripieno:
300 g di carne tritata di vitello, 150 g di prosciutto cotto in 3 fette, 400 g di pomodori pelati, 200 g di piselli, 150 g di caciocavallo fresco, 100 g di burro, 1 cipolla, sale e pepe.
Per impanare:
600 g di farina, 600 g di pangrattato, 3 uova.
Per friggere:
olio di arachidi.

RICETTA ARANCINI MESSINESI

Lessate il riso in abbondante acqua salata e scolarlo al dente.
Versarlo in una ciotola ed amalgamarlo con 5 uova già sbattute, lo zafferano, 100 g di burro.
Mescolare bene e fare raffreddare.
Sbollentare i piselli in poca acqua salata, scolarli e passarli in padella nel burro rimasto.
In un’altra padella soffriggere in olio la cipolla tritata e, appena si sarà dorata, unire il macinato e i pomodori pelati tagliati a pezzetti.
Aggiustare di sale e di pepe, unire i piselli e lasciare cuocere a fuoco bassissimo, coperto, per un’ora.

A questo punto, preparare gli arancini di riso alla messinese.
Prendere in mano un po’ di riso e mettere all’interno un cucchiaio di ripieno, un pezzetto di caciocavallo fresco, qualche dadino di prosciutto cotto.
Coprire con altro riso, dandogli la forma conica tipica degli arancini.
Passare gli arancini di riso in farina, poi nelle uova sbattute con sale, quindi nel pangrattato.
Friggete gli arancini siciliani in olio abbondante.
Servite gli arancini messinesi non appena saranno ben dorati.

VARIANTE

  • Alcuni rosticcieri non passano l’arancino messinese nella farina.
  • Altri preparano una pastella di acqua e farina, in cui immergono gli arancini, prima di passarli nel pangrattato.
    Ripetere il procedimento due volte (doppia panatura).

CURIOSITÀ

  • In Sicilia si chiamano arancini o arancine, a seconda della provincia. A Palermo e a Messina si chiamavano arancine (a Palermo tutt’ora), mentre a Messina da un po di anni, e a Catania, si chiamano arancini.
    A supporto della tesi del genere femminile vi è l’interpretazione dello storico palermitano Gaetano Basile, che sottolinea come il nome derivi dalla forma sferica e dal colore che la rendono somigliante in tutto e per tutto ad un’arancia.
    Tuttavia, oggi, si tende a chiamarli, ovunque, arancini tranne che a Palermo.
    Gli arancini siciliani al ragù variano per forma e dimensione a seconda della provincia dove vengono preparati.

La forma degli arancini messinesi rende identificabile il ripieno:

1. Arancini di carne al ragù: base piatta e punta ad ogiva.
2. Arancini al burro: forma tondeggiante.
3. Arancini con altri ripieni (alla Norma, ai funghi, al pistacchio, agli spinaci…): forma ovoidale.

  • Non tutti i rosticcieri mettono negli arancini siciliani lo zafferano.
VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


9 Commenti
  1. salvatore ha scritto

    allora alla base della arancina al ragu’ o al burro ci vuole una base di soffritto di cipolla.
    al ragu’: soffritto di cipolla fare rosolare e aggingere un cucchiaio di estratto di pomodoro
    girarlo con un mestolo di legno alla cipolla e mettere l’acqua e qui casca l’asino direte perche anche l’acqua ha una dose ben precisa
    ogni kl di riso va messa la dose giusta di acqua alla cottura del riso si asciuga l’acqua e il riso e cotto si calcola anche quella che evapora e il il gioco e fatto
    AL BERRO: soffritto di cipolla fai rosolare e metti l’acqua ogni kl di riso un 1,5 e mezzo ogni kl di riso e poco devi aggiungere e se non metti acqua calda disturbi la cottura del riso quasi alla fine della cottura metti il burro e gira x bene non mettete uova lo fanno solo x fare legare il riso SCUSATEMI HO FATTO UN PO DI CONFUSIONE MA SE LEGGETE BENE AVETE LA SOLUZIONE SONO UN PO GELOSOO HAHAHAHAH CIAOOOO

  2. Daniele ha scritto

    sono siciliano precisamente di barcellona pozzo di gotto e ti posso dire che ogni rosticciere ha il suo modo di farli… rotondi a punta a forma ovoidale quindi questo nn vuol dire che gli arancini al ragu li trovi solo a punta

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Daniele, come scritto nella ricetta, si trovano gli arancini al ragù a punta solo nella città di Messina. In provincia, come dici bene tu, si trovano anche rotondi. A presto!

  3. gianluca ha scritto

    il riso di che tipo deve essere?

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Gianluca, per la preparazione degli arancini si adopera il riso originario oppure il riso Roma. Alcuni, invece, adoperano metà riso originario e metà riso Roma. A presto!

  4. davide ha scritto

    a Messina sono tutti a punta sia al sugo che al burro

  5. FRANCESCA ha scritto

    GLI ARANCINI SICILIANI NON VENGONO MAI PASSATI NELL’UOVO.

  6. lucio ha scritto

    io ho 54 anni e sia a Palermo Messina Catania ,Siracusa gli arancini al sugo sono a punta ,tutti gli altri rotondi.Comunque da 20 anni vivo a bari e buoni come i nostri non ce ne sono,adesso che ho visto la ricetta ed i consigli provo a farli alla mia famiglia che ne hanno nostalgia visto che non posso ancora scendere giu’ nella mia bellissima terra …grazie

  7. sicilianamancata ha scritto

    Io per farli metto il riso in acqua fredda e porto a bollore sul fuoco basso (la fiamma più grande) mescolando ogni 10 min circa. Ci va 1h per 500gr, inoltre l’acqua deve superare di due dita la superficie del riso. Nell’acqua inoltre ci butto un 100 gr di burro. Non ricordo dove ho letto questo procedimento ma mi riescono veramente buoni. Inoltre riso e ragu vanno preparati il giorno prima. Il riso che uso è quello originario. Per la panatura passo in pastella e pan grattato, faccio asciugare in frigo 30 min e riimpano.
    Friggo in 1/2 lt di olio di semi (in modo da avere gli arancini coperti dall’olio). Mi è venuta voglia di arancini meeeenghia hahahah

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.