Peperoncini sott'aceto
Vota!
0/5 (0 Voti)

INGREDIENTI

Peperoncini rossi e/o verdi, a propria scelta dolci o piccanti, pepe nero in grani, aceto di vino bianco di prima qualità, spicchi d’aglio, 1 cucchiaino di sale per ogni litro di aceto.

PREPARAZIONE

Lavare accuratamente i peperoncini, asciugarli e metterli al sole per un paio di giorni, ritirandoli durante al notte per evitare che si inumidiscano.
Dopo aver tagliato la parte terminale del gambo, senza però eliminarlo del tutto, metterli interi in un barattolo di vetro a chiusura ermetica, precedentemente sterilizzato e ben asciugato.
Alternarli con spicchi d’aglio e pepe nero in grani.
A parte, bollire l’aceto in una casseruola di acciaio inossidabile, aggiungendovi un cucchiaino di sale per ogni litro di aceto.
Lasciarlo raffreddare.
Una volta freddo, versarlo sui peperoncini.
Tenere presente che esso deve essere sempre più alto di 1,5-2 cm rispetto alle verdure.
Tappare ermeticamente i barattoli e riporli, poi, in un luogo fresco e poco illuminato.
Consumare i peperoncini sott’aceto dopo circa 2 mesi.

0/5 (0 Voti)

RICETTE SIMILI E CONSIGLI

5 Commenti

  1. ciao, io metto via i peperoncini rossi piccanti sott’olio.
    Lascio la ricetta se può interessare.
    Ingredienti: peneroncini rossi rotondi piccanti, acciughe (quelle che si trovano sott’olio), capperi sott’aceto, tonno sott’olio, olio d’oliva, aceto, vino bianco.
    Preparazione: dopo aver pulito i peperoncini (mettere i guanti), lavarli velocemente. In una pentola versare l’aceto e il vino bianco, quando bolle, versarvi i peperoncini, ma scolarli appena riprende il bollore. Farli scolare nello scolapasta, poi tagliarli in 4. In una altra pentola, mettere i peperoncini,il tonno scolato dal suo olio e sbricciolato, le acciughe scolate dall’olio e spezzettate e i capperi scolati dall’aceto. Far cuocere 12 minuti aggiungendo 1 bicchiere di olio e 1 bicchiere di aceto. Invasare nei barattolini, chiudere bene, e sterilizzare almeno 20 minuti. Lasciar raffreddare nell’acqua, e poi riporre in cantina.
    p.s. se piacciono un po’ piccanti, nel pulire i peperocini, lasciar qualche semino.
    Arrivederci da Ida

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here