PASTA GENOVESE

INGREDIENTI

100 g di farina, 30 g di burro, 100 g di zucchero, 4 uova, un pizzico di sale.

PREPARAZIONE

Fare fondere il burro e setacciare la farina assieme alla vanillina e al sale.
Rompere le uova in un polsonetto ed unire lo zucchero.
Sbattere, quindi, il composto per qualche minuto.
Immergere, poi, il polsonetto a bagnomaria in una pentola contenente dell’acqua.
Portare l’acqua a leggero bollore, fino a fare arrivare il composto ad intiepidirsi (circa 40°C).
A questo punto, togliere il recipiente dal fuoco e iniziare a sbattere il tutto con il frullatore elettrico, fino a quando la massa quasi raddoppierà di volume e si sarà del tutto raffreddata.
Continuando a mescolare con una spatola di legno, unire poi, a poco a poco, la farina.
Incorporarla lentamente con un leggero movimento dal basso verso l’alto, in modo da non smontare la massa.
Unire, infine, a” filo” il burro fuso ed amalgamare il tutto.
Versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata (o ricoperta di carta da forno inumidita).
Porla in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti.
Prima di estrarre la teglia dal forno, fare la prova “stecchino”.
A cottura ultimata, mettere la Pasta genovese a raffreddare su una gratella da pasticceria.

NOTE

Il polsonetto è un pentolino dotato di un manico lungo e, spesso, di un gancio, posizionato nella parte opposta.
Esso viene utilizzato per la cottura a bagnomaria.
Infatti il lungo manico ed il gancio lo rendono adatto a stare immerso in un altro recipiente.

NOTIZIE STORICHE

  • La Pasta genovese venne creata nel XVIII secolo dal cuoco genovese Giobatta Cabona, che si recò in Spagna al seguito del marchese Domenico Pallavicini, inviato come Ambasciatore in quella nazione.
  • Il Cabona, in occasione di un pranzo ufficiale, preparò una torta estremamente soffice e leggera, che entusiasmò i commensali.
  • In suo onore tale preparazione venne chaiamata “Pâte Génoise”, cioè “Pasta genovese”.
  • La versione più semplificata del dolce prese, invece, il nome di Pan di Spagna, in onore della corte spagnola, che tanto apprezzò la preparazione.

DIFFERENZE E PUNTI DI CONTATTO TRA PASTA GENOVESE E PAN DI SPAGNA

  • La principale differenza tra le due preparazioni consiste nel fatto che il Pan di Spagna è preparato a freddo e la Pasta genovese è preparata a caldo.
  • Un’ulteriore diversità riguarda l’ambito geografico di diffusione delle due preparazioni: la pasta genovese è molto diffusa in tutti i paesi anglosassoni, mentre il Pan di Spagna viene molto apprezzato in Italia.
  • Accomuna, invece, le due preparazioni la morbidezza spugnosa della pasta, che in entrambi i casi si presta ad essere farcita con creme dolci.
  • In entrambe le preparazioni, poi, non è previsto l’utilizzo del lievito.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.