I Peperoni Cruschi sono un prodotto agroalimentare tradizionale della Basilicata.
Si tratta di un peperone coltivato principalmente a Senise, un comune in provincia di Potenza.
Al peperone di Senise, chiamato in loco “zafaran”, è stata riconosciuto il Marchio “Indicazione Geografica Protetta” (IGP).
I peperoni vengono raccolti nei primi giorni di agosto ed essiccati.
Poi, vengono legati con uno spago fino a formare delle lunghe collane chiamate “serte”.
Esse, per evitare la formazione di muffe, vengono conservate in ambienti caldi.
Le caratteristiche del pomodoro crusco sono il colore rosso intenso a maturazione, il sapore dolce, la polpa sottile e il picciolo che rimane ben attaccato al frutto anche dopo l’essiccazione.
Inoltre, il basso contenuto di acqua lo rende adatto all’essiccazione.
I peperoni essiccati vengono fatti rinvenire per qualche secondo nell’olio caldo, prendendo il nome di peperoni “cruschi”, cioè croccanti.
I peperoni cruschi vengono gustati come antipasto, come snack, come contorno o vengono adoperati come ingrediente per la realizzazione di alcune ricette lucane.
Si utilizzano anche sotto forma di polvere per insaporire altri piatti.
I peperoni di Senise vengono commercializzati freschi, essiccati e in polvere (anche online).

14 Marzo 2022 / Aggiornata il 14 Marzo 2022

Ricetta Peperoni Cruschi

di FraGolosi

Categoria: Antipasti

Tempo totale: 6 min

Peperoni cruschi Peperoni cruschi
  • Tempo di preparazione
    Tempo di Preparazione 5 min
  • Tempo di cottura
    Tempo di Cottura 1 min
  • Porzioni
    Porzioni 4
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Italiana

Peperoni Cruschi: Ricetta di FraGolosi

Ingredienti, Preparazione passo passo e Consigli



Scopri altre buonissime ricette in queste raccolte:

AntipastiAntipasti VelociContorniRicette con Peperoni

Ingredienti per 4 persone

Come preparare i Peperoni Cruschi

Preparazione

Pulire i peperoni con un panno asciutto e rimuovere i piccioli.
Incidere la polpa sottostante i piccioli ed eliminare i semi.
Versare l’olio in una padella antiaderente e portarlo a temperatura a fuoco medio.
Deve diventare caldo, ma non fumante.
Immergere i peperoni nell’olio e scottarli per 2-3 secondi, rigirandoli con una schiumarola fino a quando diventano rigonfi e leggermente scuriti.
Poi, estrarli velocemente dalla padella in quanto, avendo la pelle sottile, i peperoni si brucerebbero anche rimanendo nell’olio un solo secondo in più.
Mettere i peperoni ad asciugare su carta assorbente da cucina.
Raffreddandosi i peperoni diventeranno croccanti, ovvero “cruschi”.
Salare i peperoni cruschi a raffreddamento completato.

NON TUTTI SANNO CHE

I Peperoni possono venire congelati nel freezer quando sono ancora caldi.
Lo shock termico dovuto al passaggio dal caldo al freddo permette loro di rimanere cruschi.
Al momento di utilizzare i peperoni cruschi, passarli ancora congelati per qualche secondo nell’olio caldo.

QUALCHE NOTIZIA STORICA

Si racconta che questo particolare peperone, che è una cultivar del genere Capsicum annuum appartenente e alla famiglia delle Solanaceae, sia stato importato tra il XVI ed il XVII secolo dalle colonie spagnole nelle Antille dagli Aragonesi, che governavano sul Regno delle Due Sicilie, a cui apparteneva anche la Basilicata.

4/5 (1 Voto)

ALTRE RICETTE E CONSIGLI

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Ricette originali e tradizionali, sfiziose, facili e veloci. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento alla Ricetta Peperoni Cruschi

Chiedici un approfondimento su come si fa, lasciaci un messaggio e se hai provato la ricetta facci sapere come è andata.

Vai su